Chi finanzia la stampa antisemita? Analisi di un articolo

Chi finanzia la stampa antisemita? Analizziamo un articolo pubblicato dalla rivista Palestinese Ma’an News (MNA), finanziata dal Fondo Europeo, per scoprire come gli antichi stereotipi antisemiti, lungi dall’essere tramontati sono invece ancora intatti, vivi e vegeti. L’articolo scritto da Sawsan Najib Abd Al-Halim appare sul sito web Ma’an, e descrive gli ebrei come “la radice del conflitto nel mondo,” maledetti da Allah, e “fuori casta in ogni angolo della terra.”  Palestinian Media Watch ha documentato come la demonizzazione degli ebrei e degli israeliani è stata parte integrante dell’ideologia PA per anni.

L’articolo su Ma’an “spiega” che gli ebrei sono ostili, sono il male, brutali, complottisti e astuti e che “Allah ha decretato” che gli ebrei siano destinati ad essere “umiliati”. Alcuni dei donatori a Ma’an Network: La Commissione Europea, UNDP, UNESCO, il governo della Danimarca,il governo dei Paesi Bassi e UKaid.  Ma’an News Agency è “parte integrante della rete Ma’an”, ed  “è stato lanciato con generosi finanziamenti dalla Rappresentanza danese all’Autorità palestinese.

“Mai scoraggiato nella sua missione di trasmettere la verità”, dice uno slogan tra quelli che compaiono sul sito Ma’an. L’articolo sul sito antisemita Ma’an esprime disprezzo per gli ebrei, definendoli “figli della morte”, “troppo codardi per affrontare un nemico faccia a faccia” e “preda di timore e tremore” se ” le loro fortezze” vengono violate, e descrive come ” i loro cuori si riempiono di orrore” se “un missile cade” o “un proiettile passa sopra di loro.” Questo perché:

“Allah ha colpito la paura nei loro cuori e ha decretato l’umiliazione e la degradazione su di loro fino al giorno del giudizio.”

Esempio di demonizzazione

Gli Ebrei causano “conflitti e complotti in tutto il mondo ovunque sono.” L’articolo sostiene che per questo “sono stati emarginati in ogni angolo della terra, e non una nazione in tutto il mondo li rispetta.” Di conseguenza, “la vita degli ebrei è sempre stata guerra e lotta.”  Tuttavia, “a causa della ostilità e del male crescenti nei loro cuori e per i loro piani e complotti contro le nazioni,” gli ebrei “sono stati sconfitti nel corso dei secoli e si sentono inferiori nelle nazioni e nelle società in cui vivono”, spiega l’articolista. Queste nazioni, afferma: “Sanno con certezza che gli ebrei sono la radice dei conflitti nel mondo, ovunque siano.”

L’articolo si conclude con lo slogan di Fatah: “Rivoluzione fino alla vittoria”. Gli editori di Ma’an non si sono dissociati dal contenuto di questo articolo antisemita in alcun modo. L’ articolo è apparso sul sito in arabo di Ma’an e non sul ​​suo sito in inglese. E’ stato pubblicato il 18 novembre 2012 ed è ancora lì. Questo è quanto  la Comunità Europea finanzia con i contributi di tutti i cittadini.

Annunci

Un pensiero su “Chi finanzia la stampa antisemita? Analisi di un articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...