Ma il rapporto della Banca Mondiale di che Paese parla?

Bugie dalle Gambe lunghe, la Banca Mondiale e l’economia palestinese

Bugie dalle gambe lunghe

Sta tornando in auge, on line, il report della Banca Mondiale (ottobre 2013) che avrebbe individuato la causa della critica situazione dell’economia Palestinese: Israele. Ci si sono buttati a pesce quasi tutti, giornali arabi ed occidentali.

A parte il fatto che non si capisce come mai nel 2011, il Washington Institute dava l’economia palestinese in forte crescita, ovviamente Gaza esclusa, quando cio’ che la Banca Mondiale sembrava rilevare era come il tasso di crescita fosse strettamente connesso ai “doni” internazionali: diminuiti i “doni”, la crescita era scesa dell’11%  nel 2010. Problema che era già stato affrontato nel 2012, quando la Banca Mondiale dichiarava che uno Stato non puo’ fondare la sua redditività sugli aiuti economici esterni. E qui, inoltre, potrebbe aprirsi il capitolo dei “doni” astronomici gettati al vento, o comunque finiti non si dove. L’economia palestinese scendeva di pari passo alla crescita di un immenso impero economico della

View original post 1.421 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...